note degustative

Crosta di pane: Bassa
Mela: Bassa
Pera: Bassa
Minerale: Basso
Acidità: Bassa
Morbidezza: Alta
Persistenza: Media

abbinamenti

Affettati e salumi
Antipasti di pesce
Formaggi freschi
Frittura di pesce
Pasta al pesce col pomodoro
Pasta al pesce in bianco
Pasta al sugo di verdure
Pesce e crostacei al vapore
Pesce in umido
Pizza
Risotto ai frutti di mare
Risotto alle verdure
Stuzzichini
Sushi e sashimi
Tartare di pesce
Uova e torte salate

Garbino Bianco 2021

Vino Artigianale

13,50

caratteristiche

Vendemmia

2020 – imbottigliato 04 2021, messo in commercio 06 2022

Tipologia

Vino Frizzante Bianco Biologico Artigianale

Vitigno

Biancame 100%

Regione

Marche – Italia

Gradazione alcolica

12%

Bottiglie prodotte

5300

Formato

750 ml

Vigneti

Viti di 25 anni di età, terreno argilloso a 100 metri di altitudine e circa 5 km di distanza dal mare. Agricoltura biologica.

Allergeni

Anidride solforosa 28 mg/L – il massimo consentito è pari a 200 mg/L. Il vino fermentando produce naturalmente anidride solforosa sino a circa 10-12 mg/L. In fase di imbottigliamento è stata aggiunta una minima dose di anidride solforosa. Senza aggiunta di altre sostanze ammesse per uso enologico.

vinificazione

La vendemmia è manuale. L’uva arriva immediatamente in cantina, viene diraspata e l’acino delicatamente rotto. Gli acini tramite pompa e tubi vengono trasportati in un serbatoio d’acciaio.

Dopo poche ore la fermentazione inizia spontaneamente senza alcuna aggiunta di prodotti chimici. Durante la fermentazione alcolica gli zuccheri contenuti nel mosto vengono convertiti dai lieviti in alcol etilico e anidride carbonica (CO2). La CO2 fuoriuscendo dal serbatoio trasporta le vinacce (bucce) in superficie creando quello che viene chiamato cappello.

Quotidianamente tramite uno specifico strumento le vinacce vengono manualmente reimmerse nel mosto. Dopo circa 15 giorni la fermentazione è finita e si procede alla pressatura di mosto e vinacce. Quello che ne risulta è finalmente vino, ma non finisce qui. Riposa nel serbatoio d’acciaio per circa 6 mesi durante i quali viene spesso travasato da un serbatoio ad un altro al fine di eliminare le fecce; non usiamo alcun prodotto di sintesi per chiarificare e non filtriamo il vino.

Segue l’imbotigliamento e etichettatura, poi un altro anno di affinamento in bottiglia. Infine … si stappa, si versa, si degusta.

Agricolarzilla è membro dell’organizzazione no profit Vinnatur, la più grande associazione di produttori di vini naturali europei.

L’associazione controlla i metodi di conduzione dei vigneti e di vinificazione dei propri membri garantendo al consumatore la purezza del prodotto acquistato.

il produttore

Agricolarzilla

La nostra realtà nasce nel 2020 da due vecchi pazzi e da una bella squadra di giovani squilibrati con la passione per il vino naturale.

Gestiamo circa 3 ettari di bosco, 300 ulivi e 7 ettari di vigneto biologico con uve di Sangiovese, Biancame, Fiano e Montepulciano.

Titolo

Torna in cima